Siamo tornati!

Circa 15 anni fa avevamo costruito questo sito per aiutare i genitori a scegliere i film adatti ai propri figli.
C'eravamo accorti che in Italia esisteva ancora la censura, mentre
la classificazione dei film non sembrava preoccuparsi realmente della tutela dell'infanzia.
Per questo confrontavamo le classificazioni dei film negli altri paesi, soprattutto europee, con quelle italiane.
Oggi molto è cambiato. Almeno in TV il "Parental control" permette ai genitori di escludere programmi non adatti ai propri figli
(secondo le loro sensibilità). Noi avevamo chiesto che la stessa cosa accadesse anche per l'accesso al cinema, eliminando innanzitutto la censura e creando un migliore sistema di classificazione dei film. Leggi qui

Finalmente nel 2017 è arrivato il Decreto Legislativo del Ministro della Cultura Dario Franceschini e successivamente anche le Disposizioni attuative. Il Decreto ha introdotto il principio di responsabilizzazione degli operatori cinematografici, chiamati a individuare la corretta classificazione dell’opera in base alla fascia d’età del pubblico destinatario e a sottoporla alla verifica della Commissione per la classificazione delle opere cinematografiche, stabilendo anche che l'informazione sulla classificazione (su locandine e in ogni altro materiale di pubblicita' o comunicazione, anche on-line) deve essere accompagnata da una o piu' icone indicanti la eventuale presenza dei contenuti ritenuti sensibili per la tutela dei minori, tra i quali violenza, sesso, uso di armi o turpiloquio.
In realtà la responsabilizzazione sembra essere soprattutto a carico dei genitori visto che i
n base alla nuova disciplina le opere cinematografiche sono classificabili, in base al pubblico di destinazione, nel modo seguente:
opere per tutti; opere non adatte ai minori di anni 6; opere vietate ai minori di anni 14 (salvo che non sia accompagnato da un genitore o da chi esercita la responsabilità genitoriale e abbia compiuto almeno 12 anni); opere vietate ai minori di anni 18 (salvo che non sia accompagnato da un genitore o da chi esercita la responsabilità genitoriale e abbia compiuto almeno 16 anni).

Ad aprile di quest'anno (2021) è stata costituita la nuova COMMISSIONE PER LA CLASSIFICAZIONE DELLE OPERE CINEMATOGRAFICHE destinata a sostituire le Commissioni per la revisione cinematografica.
Contestualmente è stata finalmente eliminata la censura!

Ma l'applicazione del Decreto va molto a rilento...Noi siamo di nuovo qui per monitorare quanto accadrà e per dare uno strumento in più per scegliere cosa far vedere ai nostri figli. Sperando che la pandemia ci consenta di tornare al più presto tutti in tranquillità nelle sale cinematografiche e goderci la magia del cinema!

Queste sono le icone che segnalano le classificazioni e i contenuti sensibili sul Database del Ministero. L'icona +6 non è un divieto ma il consiglio della Commissione. Praticamente è come se il film fosse per Tutti. Queste classificazioni sono fondamentali per permettere ai genitori di scegliere i film adatti ai propri figli, ma sono poco visibili sulle locandine e non sono segnalate in molti siti delle sale cinematografiche dove si possono comprare i biglietti online, nè sui siti di cinema online.


Ora
sugli schermi


USA R
UK 18
Germania 16
Norvegia 12
Svezia 11
Olanda 12
Spagna 18
Svizzera 16
Italia 14

 

<<

UK 15
Germania 12
Danimarca 11
Olanda 12
Spagna 12
Svizzera 16
Francia Tutti
Italia 6+

<


Italia 6++

 



USA PG 13
UK 12A
Germania 12
Norvegia 12
Olanda 12
Svezia 11

Italia Tutti

USA R
UK 12
Spagna 7
Italia Tutti

USA R
UK 18
Norvegia 15
Svezia 11
Francia 12

(con avviso)

Italia 14



USA PG 13
UK 15
Germania 12
Norvegia 15
Svezia 15
Danimarca 11
Olanda 12
Svizzera 12
Spagna 12

Francia Tutti

(con avviso)
Italia 6+

USA R
UK 18
Germania 16
Italia 14


 


Italia Tutti


 


USA PG 13

UK 12
Germania 12
Francia Tutti
Norvegia 12
Danimarca 11
Olanda 12
Svezia 11
Spagna 12

Italia 6+

 


Italia 14




Italia +6

 


USA PG 13
UK 12A
Germania 12
Francia Tutti
Norvegia 12
Olanda 12
Svezia 11
Spagna 12

Italia 6+

 


USA PG 13
UK 12A
Germania 12
Francia Tutti
Norvegia 12
Olanda 12
Svezia 11
Spagna 12

Italia 6+

 


USA R
UK 15
Germania 16
Norvegia 15
Svezia 15
Danimarca 11
Olanda 16
Svizzera 15
Spagna 16
Francia Tutti

(con avviso)
Italia 14



I
talia 14



USA R

UK 15
Germania 16
Norvegia 15
Svezia 15
Danimarca 15
Olanda 16
Svizzera 16
Spagna 16

Francia Tutti

Italia 6+

USA R

UK 15
Germania 16
Norvegia 15
Svezia 11
Danimarca 11
Olanda 12
Svizzera 14
Francia Tutti
Spagna 16

Italia 6+


USA PG 13

UK 12A
Germania 6

Svezia 11
Norvegia 12
Olanda 12
Danimarca 11
Spagna 12

Francia Tutti
Italia 6
+




Svizzera 12
Francia Tutti

Italia +6
(consiglio
Commissione)

Consigliato
da noi +13
<



 

 

 

 


Vai all'archivio

In USA la classificazione R indica che un minore di 17 anni può entrare al cinema solo se accompagnato da un adulto. Il PG 13 segnala ai genitori che il film può essere non adatto a minori di 13 anni. L'NC-17 proibisce l'ingresso ai minori di 17 anni. In UK e in tutti gli altri paesi europei (tranne la Spagna che sconsiglia )
il divieto è assoluto. Noi segnaliamo con il rosso i film che all'estero sono vietati ai bambini (0-12). Non diamo nostri giudizi, se non nel caso di film italiani che non hanno ratings stranieri e segnaliamo presenza di scene e situazioni non adatte.
Scopri cosa sono
i ratings
Ratings inglesi
Ratings americani

Cerchi un cartoon?
Lo trovi in




Cerca con IMDb
versione italiana
Banca dati
con 300mila titoli!

Giochi e Giocattoli homcom in offerta!

Il sito della
Finlandia

(in inglese)

Data base film del Ministerio de Cultura
con la classificazione

Il sito dell'Osservatorio europeo audiovisuale
(solo in inglese, francese
e tedesco)
Cinema e immagini
per la scuola

Il Piano dei Ministeri della Cultura e dell'Istruzione


Torna a trovarci!

Qui sotto le pagine del Cinema del dodicenne Federico
(della serie: non si butta niente)

archivio
film DVD-PayTV

Visti di recente

di paura
Melensi
Violenti
Da grandi
Cookie policy Disclaimer: Questo sito non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.3.2001. Si declina inoltre ogni responsabilità sui contenuti e grafica dei siti esterni ai quali si può accedere tramite collegamenti ipertestuali, forniti come semplice servizio informativo agli utenti del sito.